Il diario, un destino già scritto – Gabriele Missaglia

Il diario, un destino già scritto è un romanzo di Gabriele Missaglia, autopubblicato nel 2017.

Autore:

Gabriele Missaglia, nato a Como nel ’91, laureato in legge, ha capito cosa voleva fare da grande soltanto sui banchi dell’università. Dopo aver deciso di intraprendere la carriera dello scrittore, pur continuando a studiare legge all’estero, in Scozia, ha pubblicato la sua opera d’esordio Il diario, un’opera il cui intreccio si gonfia per tutto il libro per poi deflagrare in un finale ricco di colpi di scena, da assaporare fino all’ultima riga.

Trama:

Che cosa fareste se vi fosse la possibilità di conoscere il vostro futuro? È quello che succede al protagonista di questo libro, Andrew, un broker londinese, che ha fatto carriera tanto da diventare direttore della filiale della società per cui lavora. Un giorno, dopo essere ritornato nella casa di famiglia per passare il resto della vita con la sua bellissima moglie Phoebe, trova un diario. Nel piccolo, e apparentemente innocuo, libro sono narrati tre episodi della sua vita. Di cosa parlano? Chi l’ha scritto? Qual è la ragione del ritrovamento?

Il desiderio di svelare la risposta a queste domande, che perseguiteranno il protagonista per tutto il corso della storia, cambierà in modo irreversibile la vita di Andrew, il tenue equilibrio familiare con Phoebe e il loro rapporto con Finn, un vecchio amico di famiglia che cerca di sfondare come autore teatrale. Il ruolo che questi due personaggi avranno sulla storia arricchisce un intreccio ben ordito, fluido e dall’esito imprevedibile: uno dei rari casi in cui si può affermare che la fantasia ha superato, di molto, la realtà.

Recensione:

Il diario, un destino già scritto è un romanzo Thriller psicologico. Nonostante alcuni refusi presenti nel testo, la scrittura è abbastanza scorrevole e ti immerge nella storia.

Ho trovato che Il diario fosse un po’ troppo soft per quello che mi aspettavo. Essendo un Thriller psicologico attendevo quel momento di crisi psicologica da parte del protagonista ma non è stato enfatizzato come avrei voluto. Nel compenso, Il diario ha buone potenzialità.

Se c’è una cosa che lo scrittore è riuscito a farmi provare è l’odio verso due personaggi, una in particolare, Phoebe. Leggere i suoi pensieri e le sue azioni hanno alterato il mio sistema nervoso ed è proprio qui che l’autore secondo me ha dato il meglio di se stesso. Ha fatto trasudare dalle pagine del suo romanzo quel senso di degrado e di sbagliato che si era creato tra Phoebe e Finn.

Suppongo che se l’autore si fosse soffermato di più sulla parte psicologica, approfondendo i pensieri e le sensazioni dei personaggi avrei dato qualche punto in più. Consiglio quindi la lettura di Il diario, un destino già scritto per ci ha voglia di leggere un romanzo Thriller non troppo pesante.

 

Edito da: CreateSpace Independent Publishing Platform

Numero Pagine: 176

Prezzo: 14,90 €

Voto: 7,5/10

Precedente Addio alle armi - Ernest Hemingway Successivo Lo spirito delle idee, viaggio nel mondo inverso - Jessica Rigoli