La custode del miele e delle api – Cristina Caboni

La custode del miele e delle api è un romanzo di Cristina Caboni, pubblicato da Garzanti nel 2015.

Autrice:

Cristina Caboni vive con il marito e i tre figli in provincia di Cagliari, dove si occupa dell’azienda apistica di famiglia. È l’autrice del Sentiero dei profumi, bestseller venduto in tutto il mondo, adorato dai lettori e dalla stampa, che ha conquistato la vetta delle classifiche italiane e straniere.

Trama:

Angelica non è mai riuscita a mettere radici. Non ha mai voluto legarsi a niente e nessuno, sempre pronta a fuggir da tutto per paura. C’è un unico posto dove si sente a casa, ed è tra le sue api. Avvolta dal quieto vibrare delle loro ali e dal profumo intenso del miele che cola dalle arnie, Angelica sa di essere protetta e amata. È un’apicoltrice itinerante e il miele è la sola voce con cui riesce a far parlare le sue emozioni. Perché il miele di lavanda può calmare un animo in tempesta e quello di acacia può far ritrovare il sorriso. E Angelica sa sempre trovare quello giusto per tutti, è il suo dono speciale. A insegnarglielo è stata Margherita, la donna che le ha fatto da madre durante l’infanzia, quando viveva su un’isola spazzata dal vento al largo della Sardegna. Dopo essere stata portata via da lì, Angelica ha chiuso il suo cuore e non è più riuscita a fermarsi a lungo in nessun luogo.

Ma adesso il destino ha deciso di darle un’altra possibilità. C’è un’eredità che l’aspetta là dove tutto è cominciato, su quell’isola dove è stata felice. C’è una casa che sorge fra le rose più profumate, un albero che nasconde un segreto prezioso e un compito da portare a termine. E c’è solo una persona che può aiutarla: Nicola. Un uomo misterioso, ma che conosce tutte le paure che si rifugiano nei grandi occhi di Angelica. Solo lui può curare le sue ferite, darle il coraggio e, finalmente, farle ritrovar la sua vera casa. L’unico posto dove il cuore può essere davvero libero.

La custode del miele e delle api è un romanzo emozionante e pieno di vita. Una storia che ci prende la mano e ci porta dove i nostri sogni possono aprire la porta all’amore.

Recensione:

La custode del miele e delle api è stato il secondo libro che ho letto di Cristina Caboni. Una storia meravigliosa ambientata ad Abbadulche. Il romanzo parla di sogni, passioni e trascorsi familiari. È una storia dolce come il miele ma delicata come il vetro che lo contiene.

Angelica è un’anima forte, indipendente ma lacerata al suo interno da ferite mai rimarginate  e incomprensioni irrisolte. Ma questa volta, ad Abbadulche, forse Angelica ha la possibilità di ricominciare da zero e di riscoprire le sue radici e i sogni e desideri che erano sepolti nel suo cuore da troppo tempo.

Angelica rincomincia a vivere e lo fa con la forza di un uragano, intraprendente e in solitaria. In La custode del miele e delle api si entrerà in una dimensione magica, fatta di tradizioni e mani sapienti, di orgoglio e generosità, di tutto il mistero e la curiosità che avvolge il mondo delle api. Si entra a contatto con la forza e i doni che la natura ci offre: liquido dorato che cura ogni male, che avvicina cuori e forma legami indissolubili.

Ho apprezzato tantissimo questo romanzo. Cristina Caboni ha una penna magica con cui riesce a trasportarci volenti o nolenti all’interno della sua immensa fantasia. Consiglio la lettura di questo libro per chi ama leggere di donne forti e crescere con loro in una strada in salita e ricca di insidie.

 

Edito da: Garzanti

Numero Pagine: 328

Prezzo: 16,40 €

Voto: 9/10

Precedente Lo spirito delle idee, viaggio nel mondo inverso - Jessica Rigoli Successivo Il rilegatore - Bridget Collins